BARBARA GIONGO: un sogno per vincere

Postato in eventi in Trentino

 

Il nostro Alfredo Nepi ha intervistato Barbara Giongo, pilota dal grande cuore e pronta per le curve della Trento Bondone

600-barbara giongo

I tabù sono fatti per essere sfatati. Il mondo dei motori al femminile, è una storia d’amore antica forse quanto l’automobile stessa. Le donne sono prima di tutto grandi appassionate di corse automobilistiche. In passato hanno lanciato la sfida agli uomini gareggiando in rally, formula 1. Persino in competizioni di Indycar. Alcune di queste guidatrici hanno dimostrato ben presto dipoter competere con gli uomini, e anche di poterli superare. In Trentino ci sono diverse pilotesse di valore. L’ ultima ad affacciarsi nel panorama motoristico della nostra provincia è Giongo Barbara. Trento Blog l’ha incontrata per una breve intervista.

Barbara, come è nata questa tua passione per le auto?

Siamo amici del pilota Diego De Gasperi che da tempo promuove un progetto denominato “Un progetto per vincere” per la raccolta fondi destinati alla lotta della Fibrosi Cistica. Seguendolo nelle gare mi sono appassionata al mondo dei motori. L’anno scorso alla Trento Bondone ho conosciuto Rachele, una ragazza milanese affetta da questa malattia che ha partecipato alla gara. Mi sono emozionata a vederla così minuta ma così piena di vita che combatteva la sua malattia con il sorriso stampato in viso….senza nascondersi o piangersi addosso.

Hai gareggiato con Lei?

Con Rachele abbiamo condiviso l’emozione della gara in salita Sarnano- Sassotetto nelle Marche, piazzandoci anche tra le prime posizioni di categoria. Adesso per la Trento Bondone in programma il primo week end di Luglio saremmo addirittura in quattro donne a sfidarci nella gara più bella d’Europa.

Come è strutturato questo progetto?

L’idea consiste nella raccolta fondi da destinare per un progetto di ricerca sulla fibrosi cistica e anche l’avvicinamento di persone affette da questa malattia a vari tipi di sport. Tra cui l’automobilismo.

Prima avevi mai gareggiato?

Non ho fatto il percorso che molti nel mondo dei motori fanno, passando dal kart a vetture più competitive. Mi limitavo a guidare sulle strade in salita del nostro Trentino. Poi quando ho avuto la possibilità di provare a gareggiare, sono salita in macchina e ho guidato come se l’avessi fatto da sempre.

Come ti sei preparata alla gara?

Oltre ad una dieta e ad un’alimentazione corretta ho fatta molta preparazione fisica. E’ tutto l’inverno che pratico lo sci alpinismo. Nei ritagli di tempo vado in palestra alternandola alla mountain bike. Ad aprile siamo stati all’autodromo di Franciacorta ed abbiamo effettuato alcuni turni di test di preparazione. Devo ammettere che è stata un’esperienza pazzesca!!! Ovviamente i primi rudimenti sulla guida sportiva mi sono stati dati da De Gasperi, che oltre ad essere lui stesso pilota è anche istruttore di guida sicura e sportiva. Per me averlo come personal trainer è stata una grande sicurezza e opportunità. Inoltre sono stata aiutata da Marco che oltre ad essere l’ideatore di questo progetto è anche un ottimo pilota.

Che vettura pensi di guidare alla Trento Bondone?

Una meravigliosa Mini JOHN COOPER WORKS. Correremo in Racing Start, categoria che spopola da qualche anno nelle salite, il team noleggiatore è AC Racing di Brescia.

Quali aspettative hai?

Il mio debutto assoluto in competizioni automobilistiche è stato a Sarnano al “Trofeo Ludovico Scafarotti” che mi ha permesso di imparare a conoscere la macchina, le gomme, ed i vari automatismi che di solito ci sono in una competizione di questo genere. Questa gara l’ho vissuta come preparazione alla gara di casa Trento/Bondone. Quindi le mie aspettative sono quelle di divertirmi, contribuire alla ricerca e non sfigurare in gara.

A livello di vita come concili questa passione con gli impegni familiari?

Mio marito Josè ha subito condiviso e avvallato questa mia passione e con pazienza mi sta sostenendo.

Ci vedremo quindi alla Trento Bondone?

Mancano davvero pochi giorni e sono emozionata. Per questo sogno che si sta avverando vorrei ringraziare tutto il gruppo “Un Sogno per Vincere”, Diego Degasperi, la scuderia Vimotorsport di Treviso e Procar Italia di Villa Lagarina per aver contribuito a sostenermi.

 

di Alfredo Nepi

The post BARBARA GIONGO: un sogno per vincere appeared first on Trento Blog.

Read more RATE_LIMIT_EXCEEDED

Newsletter

Orario d'apertura

Aperto tutti i giorni

dalle 18.30-00.00

giorno di riposo: martedì e domenica

A pranzo su richiesta

richiesta di prenotazione

Officina del Gusto

logo OTT

presidi e alleanza

Logo def SVT trasparenza

LOGO ECORSISTORAZIONE