BRACCIA E DIRITTI da giovedì 4 aprile

Postato in eventi in Trentino

BracciaEdiritti_HR

Il Centro, in collaborazione con SMMS – Scenari Migratori e Mutamenti Sociali, centro studi nell’ambito del Dipartimento di Sociologia dell’Università degli Studi di Trento, propone un ciclo di documentari e di approfondimenti su lavoro, diritti e immigrazioni in tempi di crisi.

L’Italia e gli altri Paesi del “Primo Mondo” hanno beneficiato, per molti anni, della forza lavoro immigrata; questa ha costituito il motore dello sviluppo e del benessere delle collettività nazionali, senza che tuttavia sia sempre stato riconosciuto questo contributo attraverso la redistribuzione dei servizi sociali e la concessione di diritti. Oggi, con la crisi economica che attanaglia le società occidentali e che erode progressivamente benessere e sicurezze, si è costretti a ripensare le condizioni della convivenza, a fronte della riduzione delle risorse complessive. Le risposte istituzionali sono spesso inadeguate o assenti.
In questo ciclo di documentari si affronterà il tema dei diritti dei migranti, legato soprattutto alle condizioni di lavoro e alle strutture repressive messe in atto dagli stati nazionali.

Tutte le proiezioni saranno introdotte e discusse da Pietro Cingolani, antropologo culturale dell’Università di Trento.

LA PARTECIPAZIONE E’ LIBERA E GRATUITA

Gli incontri si terranno di giovedì alle 20.30.

4 aprile 2013: Vol spécial
11 aprile 2013: Honey and Money
18 aprile 2013: Frontiera interna – Good buy Roma
2 maggio 2013: Imagining Emanuel

SCARICA la CARTOLINA dell’evento

Programma

4 aprile 2013 | ore 20.30

Vol spécial

di Fernand Melgar - Svizzera 2011, 100′

Dopo “La Forteresse” Fernand Melgar posa il suo sguardo sull’altra estremità della catena, ossia sulla fine del percorso migratorio. Il cineasta si è immerso nel corso di nove mesi nel centro di detenzione amministrativa di Frambois, a Ginevra,
uno dei 28 centri di espulsione per Sans papiers in Svizzera e racconta con empatia e drammaticità, cosa avviene alle persone dopo che sono state loro rifiutate le domande d’asilo. I protagonisti della vicenda non si capacitano del loro destino. I guardiani – che in questa particolare struttura hanno un approccio vicino a quello di assistenti sociali - nemmeno. Il regista mostra con le immagini il suo stupore, la sua indignazione.

11 aprile 2013 | ore 20.30

Honey and Money

di Jasmine Lee Ching-hui - Taiwan 2011, 96′

Honey and Money fornisce un ritratto intimo delle vite delle immigrate filippine e degli anziani che vivono in un ospizio a Taipei. In questa isola straniera le donne si prendono cura, giorno dopo giorno, dei loro assistiti; nel fluire della vita, si alternano storie di dolore e di gioia. Ma qual è il prezzo che le migranti pagano? Il documentario racconta anche lo sviluppo di una intensa amicizia, che porta la regista a diventare messaggera dei sentimenti e dei pensieri tra le immigrate e le loro famiglie rimaste nelle Filippine. Oltre alla nostalgia, la regista coglie la forza dei desideri di quelle donne, la loro capacità di perdonare persino il tradimento mentre loro sono lì, chiuse in un edificio sempre a diretto contatto con la sofferenza e alla fine del viaggio…

18 aprile 2013 | ore 20.30

Frontiera interna

di Rossella Schillaci - Italia 2012, 30′

Un viaggio alla scoperta di Barriera di Milano, uno dei quartieri a più alta immigrazione di Torino.
Nel documentario si alterneranno le riprese notturne della ronda spontanea di Angelo e degli altri pensionati che vigilano per le strade con le attività fatte da JB, giovane rapper africano, nei Bagni Pubblici di via Agliè e all’interno del quartiere. La regista, con maestria, coglie come in una sorta di specchio, le voci dei protagonisti rimandano ad una serie di riflessioni su chi è l’Altro e sui tanti stereotipi che impediscono una vera conoscenza. JB racconta con la sua musica i problemi di Barriera, tra cui lo spaccio ma anche l’intolleranza che vede e vive sulla sua pelle.

Good buy Roma

di Gaetano Crivaro - Italia 2012, 50′

Abbandonato da anni, chiuso e protetto da un alto muro, ricoperto da tanta polvere, l’edificio di Via del Porto Fluviale 12 era un magazzino militare, di proprietà pubblica, uno di quei tanti scheletri che come funghi spuntano nel panorama cittadino. Con gli anni e il lavoro la polvere è stata scacciata, il processo di degrado fermato, e la vita ha preso il suo posto. Dal 2003 vivono, in questo ex scheletro, circa 100 famiglie, provenienti da tre continenti. In 8 anni sono nati circa 40 bambini. Così la ex caserma è diventata non solo una casa, ma quasi una piccola città. Una piccola cittadella libera e variopinta, esclusa dal superfluo ma creativa nello sfruttare le doti di ciascuno dei suoi appartenenti per cercare soddisfare le necessità di tutti.

Durante il dibattito sarà ospite Ferruccio Pastore di Fieri, Forum Internazionale ed Europeo di Ricerche sull’Immigrazione

2 maggio 2013 | ore 20.30

Imagining Emanuel

di Thomas Østbye - Norvegia 2011, 52′

Senza alcun documento di identificazione e senza alcuna prova tangibile, l’immigrato Emanuel non riesce a convincere nessuno su chi realmente sia. Nonostante il suo dettagliato racconto del drammatico viaggio su una nave cargo per la Norvegia, le autorità non credono alla sua storia di vita in Liberia e cercano di rimpatriarlo in Ghana. Emanuel vive in un limbo senza speranza, uno straniero rifiutato da tutti. Il regista propone la condizione di quest’uomo, attraverso un montaggio che alterna le sue attività quotidiane con fermo immagini che lo inquadrano non come persona, ma secondo la percezione creata dalla società: un oggetto da esaminare.

Info:

Evento in lingua italiana
Contacts Franca Bazzanella – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – tel. 0461 263636
Where Vicolo San Marco, 1 – Trento
When 4 aprile 2013 – 2 maggio 2013
Target: Studenti, operatori, chiunque interessato
Cost Gratuito
Speakers

Pietro Cingolani
Università degli Studi di Trento

Read more http://bit.ly/12lZhct

Newsletter

Orario d'apertura

Aperto tutti i giorni

dalle 18.30-00.00

giorno di riposo: martedì e domenica

A pranzo su richiesta

richiesta di prenotazione

Officina del Gusto

logo OTT

presidi e alleanza

Logo def SVT trasparenza

LOGO ECORSISTORAZIONE